PAPA CELESTINO V: UN MOLISANO SUL TRONO DI PIETRO. 29 AGOSTO 1294

   Il 4 aprile dell’anno 1292 moriva in Roma papa Niccolò IV.

  L’elezione del successore creò discordia tra i dodici cardinali riuniti in conclave a Roma: erano numericamente pochi, ma di autorità tutti molto potenti e schiavi di una vergognosa e sfacciata ambizione.

  Dopo il primo incontro nessun cardinale aveva ottenuto più di quattro voti di preferenza e per due volte, con motivazioni ingiustificate, la sede del conclave fu trasferita da un rione all’altro di Roma.

   All’epoca incombeva una guerra civile fra gli Orsini ed i Colonnesi, ma il pericolo più grave era rappresentato dalla peste che si andava diffondendo nella città di Roma e che aveva colpito a morte il cardinale Giovanni Cioletti.

   Quattro cardinali, impauriti, lasciarono la città per trovare rifugio nella città di Rieti, altri sei si barricarono nelle loro case di Roma, mentre l’undicesimo, gravemente malato, si ritirò in Alatri.

   I contrasti continuarono anche a distanza e, per evitare il rischio di uno scisma, fu scelta la città di Perugia per l’elezione del nuovo pontefice.

   Il conclave iniziò il 18 ottobre 1293, ma all’inizio dell’anno 1294 il successore di Pietro non era stato ancora eletto: gelosia, invidia e sete di potere dominavano le loro animate discussioni.

   Due avvenimenti posero fine alle loro discordie: l’inaspettata visita del re angioino Carlo II e del figlio di ritorno dalla Francia e la notizie dei primi successi degli aragonesi in Sicilia.

    La seduta propizia si tenne il lunedì 5 luglio 1294: per la discordia dei Cardinali erano trascorsi due anni e tre mesi interi dalla morte di Niccolò IV.

   In quel Concistoro solo nove cardinali, cioè quattro vescovi, due preti cardinali, tre diaconi cardinali presero parte alla votazione, assenti per malattia un prete ed un diacono.

  Si tramanda che uno dei cardinali, per ispirazione divina, biasimando il loro comportamento che durava da tanto tempo, invitò tutti ad un maggiore senso di responsabilità; un altro cardinale dichiarò di aver avuto la visione divina di un uomo ritenuto santo per quanto aveva operato nella sua lunga vita e per la volontà dimostrata di vivere in conformità alla legge di Dio, nonchè per essere ritenuto amico di Sua Divina Maestà.

Il cardinale Benedetto Caietano identificò in quella visione divina frà Pietro che si chiama del Morrone.

   I nove cardinali analizzarono scrupolosamente la vita e le opere dell’umile frate-eremita molisano e, finalmente, “si levò il primo cardinale che diede il suo voto con queste formate parole, come lo stesso dettò, facendosi il segno della Croce: In Nomine Patris & Filij & Spiritus Sancti Amen. Ego frater Ioannes Latinus Ostiensis Episcopus eligo fratrem Petrum de Murrone Ordinus Sancti Benedicti in Romana, & universalis Ecclesia Episcopum & Pastorem. Dichiarando che stimava degno del Papato Frà Pietro del Morrone”.

  Ci furono i voti degli altri Padri, e vi concorsero subito col loro voto sei altri, eleggendo il medesimo Frà Pietro per Papa.

   La votazione fu unanime: l’umile frate-eremita molisano fu eletto papa.

   Dopo l’elezione, dopo la sua sottoscrizione e dopo che tutti i cardinali avevano apposto il proprio sigillo, si interruppe la pace e la concordia. Tornarono le contese, dimostrando in modo palese di avere dispiacere e pentimento per aver fatto quella elezione, come testimonia il Cardinale di San Giorgio.

  Pietro di Angelerio, scegliendo il nome di Celestino V,  il 29 agosto 1294 fu consacrato papa nella città di L’Aquila.

   Il ricordo di quella consacrazione quest’anno avviene dopo il disastroso terremoto che ha duramente colpito L’Aquila, la città che fu la sede di quell’evento; oltre al rito della 715^ Perdonanza, verrà proclamato l’Anno Giubilare Celestiniano, per celebrare l’VIII centenario della nascita di Pietro di Angelerio, papa Celestino V: nacque il lunedì del 29 giugno 1209 in Sant’Angelo Limosano, in provincia di Campobasso.  

     Oreste Gentile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: