MOLISE MEDIOEVALE E ROGER DE MOULINS

La casta politica molisana, preoccupata per la proposta della nuova gestione amministrativa dei piccoli comuni, delle piccole province e delle mini regioni, ha lanciato un grido di allarme infondato: la perdita della identità storica e delle tradizioni dei centri che saranno interessati dalla riforma.

Un atto amministrativo non ha mai cancellato la memoria del passato dei piccoli o dei grandi comuni, bensì sono le dichiarazioni di alcuni componenti della casta o l’ avallo di alcune iniziative culturali che stravolgono la Storia del MOLISE.

Recentemente l’interesse è rivolto alla famiglia normanna de MOULINS/de MOLINIS/de MOLISIO, titolare della contea di Bojano che, grazie alle imprese del capostipite  Rodolfo e del figlio Ugo (I), fu giudicata la più importante del regno normano di Sicilia.

La contea del conte Rodolfo de Molinis/de Molisio.

La contea del conte Rodolfo de Molinis/de Molisio.

La contea di Bojano (rosso) dopo le conquiste di Rodolfo ed Ugo (I).

La contea di Bojano (rosso) dopo le conquiste di Rodolfo ed Ugo (I).

Rodolfo, figlio di Guimondo (II) e di Emma, come è testimoniato (1040-1050) da una fonte bibliografica, nacque nel castrum normanno Moulins che dovette abbandonare insieme con i fratelli Roberto, Antonio, Guimondo (III), Ugo, Alaino e Toresgando (?)/Tristano per la loro ribellione a Guglielmo il Bastardo, duca di Normandia.

MOULINS-LA MARCHE

MOULINS-LA MARCHE

Nell’anno 1053, Rodolfo già era titolare della contea di Bojano.

Il conte Rodolfo in prime nozze sposò Alferada, poi Emma, figlia del conte longobardo Roffrind della nobiltà del Prinicipato di Benevento.

1) E’ documentato (1088) che i figli di Rodolfo erano: Ugo (I), Ruggero, Rodolfo, Roberto, Guglielmo, Adelizia e Beatrice.

Ugo (I) generò Simone e Roberto.

Miniatura del "Regesto di S. Angelo in Formis": "Ugo comes qui dicitur de Mulisi " (abito rosso) fa donazione all' "abate Sexto". anno 1097.

Miniatura del “Regesto di S. Angelo in Formis”: “Ugo comes qui dicitur de Mulisi ” (abito rosso) fa donazione all’ “abate Sexto”. anno 1097.

Simone generò Ugo (II) ed una figlia (?), si ignora il nome, generò Simone, figlio bastardo di re Ruggero II di Sicilia.

2) Roberto, figlio di Simone e zio di Ugo (II), generò Ugo e Ruggero de Molisio, domni Sepini (signori di Sepino), come si evince dalla sottoscrizione di due documenti nell’anno 1159 e 1186.

3) Il conte Rodolfo aveva un pronipote, Ruggero, morto prima dell’anno 1198.

4) Il fratello di Rodolfo, Guimondo (III) de Mulsi (1068, corruzione di de Molisio,  nel 1080, Molinois, nel 1082 e 1083, de mulisi), fu milite di Guglielmo di Altavilla (fratello di Roberto il Guiscardo), conte del Principato di Salerno. Sposò Emma, contessa di Eboli, già moglie di rao cognomento trinianocte, e nacque Guglielmo e da questi Ruggero, Roberto e Rao (Rodolfo).

Nell’anno 1090 la contessa Emma ed il nipote Ruggero sottoscrissero una donazione.

Questa è la Storia documentata della famiglia comitale di Rodolfo de Molinis/de Molisio, pertanto non è attendibile quanto divulgato dai mass media: Fondamentalmente provato, la regione Molise prende nome da una famiglia normanna di cavalieri Templari: i De Moulins, che latinizzato divenne “De Molisio”.

Rodolfo, figlio di Guimondo (II) de Molinis, signore del castrum di Moulins, già titolare nell’anno 1053 della contea di Bojano,  non apparteneva ad una famiglia normanna di cavalieri Templari.

L’Ordine dei Cavalieri Templari nacque in Terrasanta tra gli anni 1118-1119, dopo la morte di Rodolfo, avvenuta tra gli anni 1092 e 1094.

Nessuno della famiglia comitale de Molinis/de Molisio poteva essere stato un cavaliere Templare.

Hanno anche divulgato: Annoveriamo tra essi (i membri della famiglia de Molinis/de Molisio) uno dei più grandi maestri Ospitalieri delle Crociate, Roger De Moulins, il che rende ancora più simbolica e misteriosa questa regione che, oltre a vantare natali antichissimi, possiede tesori medievali nascosti da centinaia di anni.

Roger De Moulins, ma è corretto scrivere frere Roger des Moulins, non apparteneva alla dinastia di Guidmundus (II) de Molinis.

                 

Roger de Moulins(da

Roger de Moulins (da sito: Il Sovrano Militare e Ospedaliero Ordine di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta.

Si ignora l’anno della sua nascita, ma è documentato che nel 1179 fu eletto VIII Gran Maestro dell’Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme ed era ancora in carica quando morì in battaglia il 1° maggio del 1187.

Una fonte bibliografica (1781) lo ritenne di origine normanna della famiglia Lymosin; divenuto signore di Moulins, dal nome del castrum fece derivare il suo cognome.

Un Ruggero della dinastia di Guimondo (II), signore di Moulins, era l’VIII Gran Maestro di San Giovanni di Gerusalemme ?

I discendenti di Guimondo (II), signore del castrum di Moulins, con il nome Ruggero erano:

1) Ruggero, figlio del conte Rodolfo, vivente nell’anno 1095. Nel 1187, anno della morte in battaglia di frere Roger des Moulins, il figlio di Rodolfo, se fosse nato proprio nell’anno 1095, avrebbe avuto 92 anni: tanti per partecipare ad uno scontro armato !

2) Ruggero, signore di Sepino, figlio di Roberto, firmò un diploma nell’anno 1159. Nel 1159 era presente nella contea di Bojano ed era titolare del feudo di Sepino.

3) Ruggero, pronipote del conte Rodolfo, nell’anno 1196 aveva sottoscritto una donazione; risultava deceduto nell’anno 1198. Free Roger des Moulins era morto nell’anno 1187.

4) Ruggero, figlio del fratello del conte Rodolfo e della contessa di Eboli, avendo sottoscritto con la madre Emma la donazione dell’anno 1090, condivideva la titolarità della contea. E’ adulto nel 1090 e non può identificarsi con Free Roger des Moulins, morto in battaglia nell’anno 1187: avrebbe partecipato alla scontro all’età di 97 e più anni!

Free Roger è stato citato sempre con il cognome de Moulins, non fu “italianizzato”, meglio non  fu “latinizzato”.

Il conte Rodolfo ed i suoi discendenti, sottoscrissero i diplomi e furono conosciuti con il cognome: de Molisio, de Molinis, de Molisi, de Mulsi, de Molinois, de Mulisi, de Molinis, de Molini, de Molino.

Free Roger de Moulins potrebbe essere nato o avrebbe posseduto il castrum  di Moulins in un epoca successiva alla partenza di Rodolfo e dei fratelli per l’Italia.

Trasferitosi dalla Normandia in Terrasanta, come si usava all’epoca, adottò come cognome Moulins, il nome del castrum normanno.

La Storia del Molise iniziò nell’VIII sec. a. C.: è ricca di avvenimenti originali e straordinari, nonché di personaggi le cui gesta possono essere fatte rivivere dopo una accurata lettura delle fonti bibliografiche.

Non occorre inventare degli episodi che possono stravolgerla ed inquinarla, ma soprattutto offendono l’intelligenza dell’ignaro lettore.

Oreste Gentile.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: