Rodolfo “di Molhouse” o “di Mulhausen”, normanno, conte di Bojano: mai esistito!

Navigando in internet alla ricerca di informazioni utili per conoscere la storia medievale della regione Molise, si scopre un Rodolfo di Molhouse (o de Molinis, o Molisio), conte normanno di Bojano, da cui deriva Molise, il nome della regione.

Allargando le ricerche alla carta stampata, nella pubblicazione Il Molise attraverso i secoli di S. D’Acunto (ed. Lampo, 1968) si legge: Al seguito del Re normanno Ruggero I, venne in Italia nell’anno 1059 un suo genero, Ugone conte di Mulhausen ( o Mulhouse, città francese ora dell’Alsazia) al quale fu dato in possesso proprio quel territorio che corrispondeva alla Gastaldia di Boiano e che prese il nome dal predicato del conte normanno. Si provi, infatti, a pronunziare in tedesco o in francese il predicato di nobiltà del Conte Ugone e si avvertirà la perfetta assonanza con la pronuncia in dialetto del nome Molise.

E con ogni probabilità fu proprio il Conte tedesco di Mulhausen quell’Ugone (in nota: Per chiarezza lo chiameremo Ugone I) che fece costruire a Boiano la Cattedrale nell’anno 1080, venti anni dopo cioè l’assegnazione a lui fatta della Contea                                                                

Esiste però un’altra ipotesi secondo la quale i Conti di Molise sarebbero quelli del feudo normanno Moulins-La Marche, attuale cittadina della Francia del Nord. Alcuni membri di questa famiglia vennero in Italia, alla spicciolata, come avveniva in quei tempi, in cerca di terre, Se così fosse siamo tentati di ritenere che il presunto cognome Marchisio, di cui di cui si è innanzi detto, avrebbe la sua legittimità perché potrebbe saltar fuori proprio da quella seconda denominazione – La Marche – del predicato di nobiltà Moulins-La Marche. 

Non sarebbe inutile approfondire la questione. In ogni modo, tenuto conto che i Moulins-La Marche erano nobili sbandati, affamati predoni in cerca di terre, mentre i Molhouse erano conti di sangue reale scesi in Italia al seguito di un Re in una azione di guerra con tutti gli onori e relativi diritti, preferiamo ritenere che la nostra terra abbia in questi ultimi l’origine del suo nome anche se … la sostanza, tutto sommato, non cambia.

Lasciando che sia il lettore a giudicare la conclusione a cui giunge D’Acunto, approfondiamo la conoscenza dei personaggi e del loro casato.

Ciarlani  (1644) nelle Memorie Historiche del Sannio (Forni ed.) aveva ricordato (pag. 271) ciò che era accaduto nell’anno: 1088 Rodolfo de Molinis Conte di Boiano e successivamente (pag. 273) per l’anno: 1105 Ugone Conte di Molise figliulo di Raulo Conte; precisando: La nobilissima famiglia di Molise trà questo grandemente fioriva, e giunse a grandezza tale, c’havendo poco men che conquistate tutte le Terre di questa Provincia, dal loro cognome fu denominata Contado di Molise, come anche Molise chiamarono un Castello.

 Ciarlanti era nel giusto:  un Re normanno Ruggero I non esisteva nell’anno 1059, non esistendo, non poteva venire in Italia un suo genero, Ugone  di Mulhausen ( o Mulhouse, città francese ora dell’Alsazia) al quale fu dato in possesso proprio quel territorio che corrispondeva alla Gastaldia di Boiano e che prese il nome dal predicato del conte normanno.

E’ bene fare chiarezza: la Storia ricorda Ruggero II, proclamato re da papa Anacleto nell’anno 1130 ed Ugo (II) de Molinis/de Molisio, conte di Bojano nell’anno 1128, genero (e cognato) del citato Ruggero II.

E’ documentato che nell’anno 1059, ricordato da D’Acunto, era titolare della contea di Bojano  già dall’anno 1053Rodolfo giunto in Italia con i figli, alla sua morte (1092/94) ereditò la contea di Bojano il primogenito Ugo (I).

E’ documentato che  Ugo (II), genero di Ruggero II  per avere sposato la figlia e cognato perché il re era stato l’amante della sorella (dalla loro unione nacque Simone), era figlio del conte Simone, figlio del conte Ugo (I).

E’ documentato che la località di origine di Rodolfo era il castrum normanno di Moulins di cui era signore il padre Guimondo: dal nome del castrum normanno si originò il cognomine Moulins/de Molinis/de Molisio che dall’anno 1142 denominò MOLISE la contea di Bojano.

E’ documentato che tra le prime regioni conquistate dai Normanni nel nord ovest della Francia ci fu la Neustria, confinante con quella del Perche. A protezione di questo confine fu istituito il distretto della Marche (frontiera) dove si localizzava il castrum di Moulins e gli altri insediamenti difensivi di Bosmoulins e Vernemil.

I documenti dell’epoca citano il castro de Molinis o de Molendinis, ma nelle epoche successive, per distinguerlo dagli altri centri francesi denominati Moulins, fu aggiunto La Marche, il toponimo della regione di appartenenza.

All’epoca non esisteva la denominazione Moulins-La Marche, per cui  non è corretto sostenere che il presunto cognome Marchisio, di cui si è innanzi detto, avrebbe la sua legittimità perché potrebbe saltar fuori proprio da quella seconda denominazione – La Marche – del predicato di nobiltà Moulins-La Marche.

Nella contea di Bojano/MOLISE, nel periodo compreso tra l’anno 1053  e l’anno 1160, non esisteva una famiglia comitale denominata Mulhausen o Molhouse.

Oreste Gentile.

                                      

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: