QUARTA LETTERA DI PAPA CELESTINO V A PAPA FRANCESCO: IL 5 LUGLIO 2014 PROCLAMERAI IN MIO ONORE UN FALSO “ANNO GIUBILARE CELESTINIANO” (1215-2015).

Santo Padre, nella mia seconda lettera ti avevo anticipato che autorevoli uomini di Chiesa, approfittando della tua presenza nella città di Isernia e di quanto non conosci della mia vita terrena, ti avrebbero indotto a proclamare un Anno Giubilare in mio onore.

Hanno pubblicato: La prefettura della Casa pontificia ha ufficializzato il programma della visita pastorale di Papa Francesco a Isernia del 5 luglio 2014; tra i tuoi appuntamenti, evidenzio: ore 18.15 – in piazza Andrea D’Isernia sul palco saluto del vescovo monsignor Cibotti; discorso del Santo Padre; solenne proclamazione dell’Anno Giubilare Celestiniano per gli 800 anni dalla nascita di San Pietro Celestino (1215-2015).

Tu pensi che non sappia quando sono nato ?

Nelle lettere che ti ho scritto ho evidenziato e dimostrato che il 1209 (29 giugno, sabato) è l’anno della mia nascita, tanto che il VERO Anno Giubilare Celestiniano fu proclamato a L’Aquila dal 29 agosto 2009 al 29 agosto 2010 e fu ricordato dal papa emerito Benedetto XVI, tuo predecessore, nell’omelia del 4 luglio 2010 nella città di Sulmona:

Cari amici! La mia Visita avviene in occasione dello speciale Anno Giubilare indetto dai Vescovi dell’Abruzzo e del Molise per celebrare gli ottocento anni della nascita di san Pietro Celestino. Sorvolando il vostro territorio, ho potuto contemplare la bellezza del paesaggio e, soprattutto, ammirare alcune località strettamente legate alla vita di questa insigne figura: il Monte Morrone, dove Pietro condusse per molto tempo vita eremitica; […]. Sono passati ben ottocento anni dalla nascita di san Pietro Celestino V, ma egli rimane nella storia per le note vicende del suo tempo e del suo pontificato e, soprattutto, per la sua santità.

Chi fu l “occulto” suggeritore di papa Benedetto VI, chi ti farà commettere l’errore di proclamare una 2^ celebrazione della mia nascita?

Non sono indignato perché abusano della mia pazienza, ma per la secolare prepotenza che i nostri uomini di Chiesa hanno verso i fedeli che credono alle loro “fandonie”.

Ti ho inviato un twitter che avranno accuratamente cancellato: ti invitavo a non lasciarti ingannare da coloro che ignorano la mia vita terrena.

Nella mia terza lettera ti ho evidenziavo come la Conferenza Episcopale Abruzzese Molisana, in occasione della celebrazione dei miei 800 anni (1209-2009) “zittì” l’arcivescovo Bregantini che, oltre a conoscere l’anno, non ignora il luogo della mia nascita.

L’arcivescovo Bregantini è stato “zittito”  (da chi?) per la 2^ volta!

Quale saranno le testimonianze che ti mostreranno per provare e farti dichiarare la mia nascita nella città di Isernia?

Un terreno di mio padre. La mia casa. La pergamena del vescovo Matteo. La pergamena del vescovo Dario. La pergamena del vescovo Roberto. Una o due croci (chiedi al vescovo emerito Gemma ed al vicario Palumbo) che avrei donato alla città di Isernia.

Poveri fedeli che credono a questi uomini di Chiesa.

O mentì papa Benedetto VI o faranno mentire te!

Pietro di Angelerio, già papa Celestino V.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: