“NUOVO” ANNO GIUBILARE CELESTINIANO (1215 – 2015) !

ISERNIA 2 BUONAISERNIA 1 BUONA

 

 

 

 

Uno “speciale annullo filatelico” è stato diffuso in occasione della presenza di papa Francesco nella città di Isernia il 5 luglio 2014, data che coincide con la elezione al soglio pontificio il 5 luglio 1294 del frate eremita Pietro di Angelerio, meglio conosciuto come Pietro da/del Morrone.

Lo “speciale annullo filatelico” avrebbe dovuto ricordare la visita e la presenza eccezionale di papa Francesco nella città di Isernia o, se avessero voluto, il 720° (1294-2014) anniversario della elezione di Pietro di Angelerio a pontefice: hanno pensato ben altro!

Avendo capito che la Chiesa con il suo comportamento ipocrita non ha mai voluto prendere una chiara posizione sul luogo, sull’anno di nascita e su gli altri avvenimenti legati alla vita terrena di papa Celestino V, hanno pensato bene di <strumentalizzare > la presenza di papa Francesco nella città di Isernia per fargli indire un Anno giubilare celestiniano per ricordare gli 800 anni della nascita di Pietro di Angelerio.

Dove? Ma nella città di Isernia!

Nel proclamare l’Anno giubilare celestiniano, papa Francesco nel suo discorso pronunciato sul sagrato della cattedrale di Isernia non lo mise in relazione all’anno ed all’VIII centenario della nascita del suo santo predecessore: forse era consapevole che una sua esplicita dichiarazione avrebbe avallato la nascita di Pietro di Angelerio nell’anno 1215 e nella città di Isernia?

ISERNIA 1 BUONA

Esaminando lo “speciale annullo filatelico, nulla testimonia e ricorda la presenza e la visita di papa Francesco alla città di Isernia: in alto a sinistra si legge: Anno Giubilare Celestiniano; il francobollo con l’immagine del papa non è in relazione alla presenza in Isernia in quanto fu emesso nel marzo dell’anno 2013 in occasione della sua proclamazione mentre l’annullo postale evidenzia lo stemma dell’ordine fondato dal frate-eremita Pietro di Angelerio ed ai suoi lati le legende che ricordano gli anni 1215 e 2015 e la *SOLENNE PROCLAMAZIOINE ANNO GIUBILARE CELESTINIANO*. VERSO L’VIII CENTENARIO DELLA NASCITA DI SAN PIETRO CELESTINO* con la data 5. 7. 2014.

ISERNIA 2 BUONACiò che davvero sorprende e può destare una grande meraviglia in quanto è veramente fuori  <tema> sono le immagine riprodotte sull’altra faccia della cartolina isernina che raffigura papa Benedetto XVI, un busto di papa Celestino, nello sfondo la facciata del duomo di san Panfilo di Sulmona ed in basso a destra un francobollo: il tutto è stato copiato dalla cartolina e dal francobollo che furono diffusi in occasione della visita di papa Benedetto XVI alla città di Sulmona per la celebrazione dell’ VIII centenario (1209 – 2009) della nascita di Pietro di Angelerio.

VAIIIIIIII

 

FRANCOBOLLO 2 2010

SULMONA 3

 

 

 

cartolina, francobollo ed annullo postale di Sulmona. 4. 7. 2010
 

 

Papa Benedetto XVI, il 4 luglio dell’anno 2010, fu invitato dalla diocesi e dalla città di Sulmona in occasione della celebrazione dell’ Anno Giubilare celestiniano indetto dalla Conferenza Episcopale Abruzzese Molisana (CEAM)dei vescovi delle due regioni per ricordare gli 800 anni della nascita di papa Celestino V, come ricorda il loro parere “ipocrita” riportato in una lettera ai fedeli: Celestino V viene dedicato uno speciale anno giubilare dal 28 agosto 2009 al 29 agosto 2010 in occasione degli ottocento anni dalla nascita, dagli storici collocata tra il 1209 e il 1215. Le diocesi del Molise sono tutte coinvolte, essendo S. Pietro Celestino compatrono del Molise. Pietro Angelerio è nato nel Molise, è stato a Faifoli (Montagano) come chierico e come abate. La devozione è molto sentita in tanti luoghi tra cui Isernia.

Papa Benedetto XVI (o chi aveva scritto la sua omelia pronunciata durante la celebrazione eucaristica nella città di Sulmona) disse: Cari amici! La mia Visita avviene in occasione dello speciale Anno Giubilare indetto dai Vescovi dell’Abruzzo e del Molise per celebrare gli ottocento anni della nascita di san Pietro Celestino. […]. Sono passati ben ottocento anni dalla nascita di san Pietro Celestino V, ma egli rimane nella storia per le note vicende del suo tempo e del suo pontificato e, soprattutto, per la sua santità.

La Chiesa a causa della sua ipocrisia, a distanza di 5 anni, permette che venga proclamato un (2°) anno giubilare celestiniano per (ri)celebrare gli 800 anni della nascita di papa Celestino V, al secolo Pietro di Angelerio.

Pensate a ciò che la Chiesa permetterebbe di scrivere se volesse farci conoscere anche il luogo della nascita, il cognome e lo stato patrimoniale dei suoi genitori!

Oreste Gentile

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: