A PAPA FRANCESCO DA (PAPA) CELESTINO V: BUON COMPLEANNO !

Immagine1

 

 

 

 

 

 

Caro Papa Francesco, le tue biografie mi informano che sei nato da Mario Jose BergoglioRegina Maria Sivori il 17 dicembre 1936, in Flores, Buenos Aires, Argentina; in ritardo ti faccio i miei più cordiali auguri per il compleanno del giorno 17 u. s..

La tua elezione è dovuta alla rinuncia di papa Benedetto XVI, al secolo Joseph Aloisius Ratzinger, figlio di Joseph Ratzinger e di Maria Rieger, nato il 16 aprile 1927 in Marktl am Inn, in Baviera.

Chi ti scrive è colui che nella storia della Chiesa ha creato un precedente: la rinuncia al papato.

Sono Pietro detto da/del Morrone, già papa Celestino V, al secolo, Pietro figlio di …, nato il ….., in ….. .

Ti chiederai il significato dei punti sospensivi; ebbene, io non ho potuto, né posso godere la celebrazione del mio compleanno, non posso far conoscere al mondo l’anno e la località della mia nascita, il nome dei miei genitori.

Dopo la mia morte, avvenuta il 19 maggio 1296, ho dovuto subire, a partire dall’anno 1479, i capricci di alcuni miei biografi che ancora oggi, ignorando le biografie più antiche, la geografia e la storia dell’Italia nel XIII secolo, ed inventando 9 false testimonianze ed una tradizione storico-liturgica locale, convergente con le informazioni degli storiografi dell’Ordine celestiniano, mi fanno nascere da Angelerio o Angelerii e da Maria Leone, nell’anno 1215, nella città di Isernia.

E’ storia recente: tra gli anni 2009 e 2010 le diocesi dell’Abruzzo e del Molise, all’unanimità, hanno indetto l’Anno Giubilare Celestiniano per ricordare gli 800 anni della mia nascita.

Per la prima volta, ho potuto celebrare un compleanno!

Celebrato l’anniversario e trascorsi gli anni 2011, 2012 ed il 2013, nell’anno 2014 e per l’intero anno 2015, solo la diocesi di Isernia-Venafro, che nel 2009 aveva aderito alla celebrazione dei miei 800 anni, strumentalizzando la tua presenza del giorno 5 luglio u. s., ha voluto celebrare un 2° anno giubilare celestiniano per ricordare, una seconda volta, gli 800 anni della mia nascita.

Troppa grazia!

Dopo secoli di silenzio, 2 celebrazioni nel giro di 5 anni: e pensare che l’antica diocesi di Isernia-Venafro, nel corso di 8 secoli, pur sostenendo l’anno 1215, mai ha celebrato la mia nascita.

Solo in 2 occasioni ha ricordato la mia morte avvenuta nel 1296: nell’anno 1896 e nell’anno 1996.

Facile il calcolo aritmetico, ma hanno trascurato un altro di pari facilità.

Due delle mie biografie più antiche, la Vita A e la Vita C hanno tramandato che tornai al Padre all’età di 86 0 87 anni; ergo: 1296 – 86 o 87 = 1210 o 1209.

Chi continua a sostenere che sarei nato nel 1215, offende l’intelligenza dell’ignaro fedele o studioso.

Tu solo puoi invitare i vescovi dell’Abruzzo e del Molise ad affrontare e risolvere la vexata questio che coinvolge anche mia madre, il cui cognome non era Leone, e la località della mia nascita che non era la città di Isernia, bensì, come indicano 11 indizi storici, geografici e religiosi, era l’antico castrum di Sant’Angelo Limosano.

Sicuro del tuo interessamento, rinnovo i miei auguri.

Pietro di Angelerio, già papa Celestino V.

P.S. Il papa emerito Benedetto XVI, il giorno 4 luglio 2010, nella città di Sulmona dichiarò che l’Anno Giubilare 2009-2010 era stato indetto per celebrare il mio VIII compleanno: 1209 – 2009.

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: