“VIA MICAELICA”: QUANTE NE SONO ESISTITE ? CHI CI CAPISCE E’ BRAVO.

 Le fonti bibliografiche e gli antichi itinerari tramandano che fin dall’epoca longobarda (VII secolo) la città di Benevento, capitale dell’omonimo ducato, era collegata con il santuario di Monte Sant’Angelo da un percorso denominato Via Sacra Langobardorum o via Micaelica o via dell’Angelo.

Oggi c’è la < smania > della novità che sta creando solo CONFUSIONE, disorientando lo studioso o il curioso.

Hanno deciso che NON esiste UNA Via Sacra Langobardorum o via Micaelica o via dell’Angelo, ma più itinerari con gli stessi nomi.

Giudicate voi.

Nel sito www.retecamminifrancigeni.eu/index.php, è scritto:

CAMMINO DELL’ARCANGELO (Via Micaelica da Benevento).  Sull’asse viario della Via Appia Traiana, a Benevento, si innesta un suggestivo cammino, detto CAMMINO dell’Arcangelo,   convergente al Santuario di San Michele nel Gargano, meta antichissima di pellegrinaggi da tutta l’Europa cristiana longobarda e germanica.

L’ultimo tratto, che coincide con la Via Micaelica  da Roma, è detto anche Via Sacra Langobardorum: un antico cammino, erede di ancora più antichi tratturi, che, staccandosi dalla via Appia Traiana all’altezza di Troia, permetteva di raggiungere, attraverso gli attuali S. Severo, Stignano, S. Marco in Lamis, S. Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo, il santuario di San Michele, al culmine del Gargano.

Concorda con quanto letto, la pubblicazione: La via Francigena della Capitanata. […] (2008), a cura di Vecchione, Pazienza, Russo, Infante, Longo, del Giudice e Guglielmi che hanno pubblicato l’itinerario percorso da Bernardo il Saggio nell’anno 870 .

Il percorso rosso corrisponde alla Via Sacra Langobardorum o la via Micaelica o la via dell’Angelo.

 

nnnnn

L’ itinerario percorso dal Bernardo il Saggio nell’anno 870.

Il suddetto percorso dovrebbe corrispondere, nell’ultimo tratto, alla descrizione (da Benevento a Monte Sant’Angelo), dell’itinerario disegnato nella sottostante cartina (linea gialla): dal sito

www.angolohermes.com/Approfondimenti/San_Michele/Micaelica.html., così descritto: Tranche 3: da Roma a Monte Sant’Angelo. Roma – Castelgandolfo – Nemi – Velletri – Giulianello – Cori – Sermoneta – Sezze – Fossanova – Terracina – Fondi – Sperlonga – Sessa Aurunca – Francolise – Sant’Angelo in Formis (Capua) – Casertavecchia – Sant’Agata de’ Goti – Foglianise – Benevento – Buonalbergo – Aequum Tuticum – Troia – Lucera – San Severo – Santuario di Stignano – San Giovanni Rotondo – Monte Sant’Angelo.

mmmm

Dal sito L’ Angolo di hermes: L’itinerario (giallo)  S. Angelo in Formis-Benevento- Monte Sant’Angelo.

Oggi vengono proposti nuovi e diversi percorsi denominati via Micaelica che, identificando non UNO, ma 4 (quattro) itinerari per raggiungere Monte Sant’Angelo, escludono la città di Benevento ed altre storiche località .

Il sito PELLEGRINANDO documenta l’esistenza di più itinerari proposti da autori diversi, denominati via Micaelica.

giallo: itinerario Seracchioli – blu: itinerario D’Atti/Cinti – rosso: itinerario Iubilantes mattone: itinerario ministeriale.

giallo: itinerario Serracchioli blu: itinerario D’Atti/Cintirosso: itinerario Iubilantesmarrone: itinerario ministeriale.

Si legge (il grassetto è d. r.): L’ itinerario odierno non è ancora definito in modo univoco.  Non è ancora stata apposta la segnaletica orizzontale e verticale. Esistono luoghi di accoglienza povera prevalentemente in strutture religiose e luoghi di sosta in strutture private turistiche.

C’è un percorso “ufficiale” tracciato su iniziativa del Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, al quale hanno aderito le Regioni Lazio, Puglia, Molise e Campania: http://www.viefrancigenedelsud.it/it/. Sono scaricabili dal sito le tracce GPS ed è consultabile una mappa interattiva nella quale sono visualizzabili i percorsi, le strutture di accoglienza pellegrina e turistica.

Segue la descrizione dell’itinerario D’Atti/Cinti (blu): nella loro guida (vedi sotto) propongono un itinerario che differisce dal precedente nel tratto laziale e campano riunendosi con quello a Benevento e proseguendo sostanzialmente coincidente sino a Brindisi.   Da qui il cammino prosegue fino a Santa Maria di Leuca.

mmm

Itinerario (rosso) D’Atti/Cinti

E’ l’UNICO, tra quelli che stiamo esaminando, che corrisponde alla descrizione tramandate dalle fonti bibliografiche e dai primi pellegrini, ossia l’antico ed originario percorso:

Benevento-Casalbore-Troia-Siponto-MonteSant’Angelo: Via Sacra Langobardorum o Via micaelica o via dell’Angelo.

L’itinerario di Angela Serracchioli, nella sua guida (vedi sotto) propone un itinerario francescano/micaelico che inizia a Poggio Bustone, termine del Cammino di Francesco per raggiungere Monte Sant’Angelo.   Questo percorso si snoda più a nord rispetto agli altri, partendo dal Lazio, attraversando Abruzzo, Molise e terminando in Puglia, sul Gargano.

mmmmm

Itinerario (giallorosso) Serracchioli. (ripr.ne deformata)

In territorio Molisano l’itinerario della Serracchioli attraversa le località: Carovilli, Carpinone, Sant’Angelo in Grotte, Sant’Elena Sannita, Ripalimosani, Toro e Pietracatella.

Ignoro, fatta eccezione di Sant’Angelo in Grotte, se nelle altre località sia presente una antica testimonianza della devozione a San Michele; è certo che sono state trascurate altri centri del Molise in cui esistono strutture medievali dedicate all’Arcangelo.

Segue l’itinerario, così descritto: L’associazione “Iubilantes“ di Como ha realizzato nel 2002 un pellegrinaggio da Roma a Monte Sant’Angelo. L’itinerario ha seguito quello di Nikulas sino a Cassino. Di qui, anziché seguire a sud per il Matese e l’Irpinia, è salito nel Sannio, raggiungendo Lucera, San Severo, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo.

mmmm

Itinerario (rosso) Iubilantes.

L’itinerario, correttamente, segue l’ originario, antico e tradizionale percorso seguito da Nikulas da Roma a Benevento per la via Latina/Casilina fino a Cassino: perché DOPO è salito nel Sannio, raggiungendo Lucera, San Severo, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo ?

Più che del Sannio, si tratta del territorio della regione Molise pertinente ai Sanniti PENTRI che MAI è stato attraversato né dalla via Francigena (vedi articolo VIA FRANCIGENA DEL SUD ED IL MOLISE.), né dalla Via micaelica.

Inoltre, come accade per l’itinerario Serracchioli, l’itinerario Iubilantes nel territorio molisano ha trascurato località in cui ancora esistono strutture medievali che testimoniano il culto per San Michele: la cartina evidenzia unicamente Venafro, Montaquila, Bojano, Vinchiaturo, Ferrazzano, Riccia e Campodipietra; soprattutto l’itinerario molisano non corrisponde alla Via micaelica descritta dalle fonti bibliografiche e dai primi pellegrini.

Il sito Pellegrinado.it, prosegue nella descrizione (rosso e grasseto sono è d.r.): Anacleto, Mario, Rinaldo hanno percorso la Via Micaelica, sperimentando alcuni percorsi, verificandoli, proponendo variantiQuesta è la descrizione del loro cammino, proposto a chi voglia ripercorrerlo e segnale miglioramenti e precisazioni al tracciato.

mmmm

Itinerario Anacleto, Mario, Rinaldo.

Riassumendo, le tappe dell’ itinerario sono: Roma – Albano Laziale – Artena – Anagni – Alatri – Isola Liri – Atina – Colli al Volturno Santuario dell’Addolorata di Pastena VinchiaturoJelsi – San Marco La Catola – San Severo – San Giovanni Rotondo – Monte Sant’Angelo – Siponto.(I centri in grassetto rosso sono in territorio molisano).

  è una via Micaelica perché la meta è Monte Sant’Angelo, ma non corrisponde alla tradizionale ed originale via Micaelica che non attraversava il territorio della regione Molise e che esclude alcune località legate al culto di San Michele fin dal medioevo.

Dopo quest’ampia panoramica: quale è il percorso, il tracciato dell’antica ed originale via micaelica ?

Oreste Gentile.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: